La costituzione dell’uomo

E’ proprio dei  tempi in cui viviamo, il poter disporre di una massa enorme (spesso  inestricabile) di informazioni e teorie, a volte in netto contrasto tra di loro; mondi sofisticati di teoremi e parole, sempre più specialistiche, sempre più figlie di una cultura specifica, impossibile un omogenea visione delle cose, sia di quelle dello spirito sia di quelle scientifiche, rigorosamente separate ed in netta antitesi. E in questo panorama di discipline, le più varie, tanto più numerose quanto sempre meno […]

Continua a leggere

La Posca

All’ epoca dei Romani il vino, come oggi da noi, era la bevanda fermentata più diffusa. Ma raramente veniva consumato puro, chi lo faceva veniva considerato un ubriacone irrecuperabile.. In genere si usavano varie diluizioni con l’ acqua, più o meno adatte alle occasioni e alle stagioni. Quindi una bibita dissetante da bersi a metà mattina aveva pochissimo vino e molta acqua. Il vino era molto più denso del nostro e quando acidificava diventava un aceto aspro e dolciastro, che […]

Continua a leggere

Il termine Fascio-Leghismo. La sinistra che bullizza l’avversario.

Fascio- leghismo e Fascismo vero e proprio. In democrazia funziona così: io voto il partito di Tizio, Tizio si comporta male, e la volta dopo, voto il partito di Caio. Se gente tendenzialmente di destra vota M5S, io sono felice, non li chiamo Fascio-Leghisti. Vuol dire che danno fiducia a programmi a cui ho creduto anch’io. Mica é un onta cambiare idea, o votare qualcosa di nuovo. Fascio Leghisti. Non Li chiamo in quel modo per vari motivi: primo, ho […]

Continua a leggere

1870 La sconfitta Francese di Sedan

1870 Questa piccola medaglia satirica, venne coniata in Francia su tondini di rame identici a quelli usati per le monete da 5 centesimi, tanto che la loro diffusione popolare avveniva tramite la circolazione, come denaro. Questo piccolo pezzo é particolarmente interessante. Su di un lato é raffigurato Napoleone Terzo, con in testa l’elmetto Prussiano, in bocca un sigaro acceso, e sul l’anello di ferro a mo di colletto, legato alla catena che simboleggia la sua prigionia, la scritta Sedan. Nella […]

Continua a leggere

1941: L’inizio della fine

1941 L’anno in cui comincia prima a vacillare e poi subisce un tracollo non più recuperabile la cieca fiducia in sé stesso di Benito Mussolini. Prima l’esercito Alleato disgrega l’impero Italiano nel corno d’Africa. Poi a Pisa, il 7 Agosto muore, durante il volo di collaudo di un nuovo aereo, il figlio prediletto del Duce, Bruno. Bruno aveva lo stesso senso di infallibilità e la determinazione cieca del padre. Giovanissimo, aveva partecipato come pilota alla traversata aerea fino a Rio […]

Continua a leggere

Lilian Thuram: contro tutti i razzismi

Simpatico. Colto. Disponibile. Preparato e attento al significato delle parole. Lilian Thuram è tutto questo e molto, molto di più. Da quando ha smesso di giocare a Calcio si è dato completamente all’impegno civile, contro ogni forma di razzismo, aprendo una sua fondazione e diventando ambasciatore dell’UNICEF. A questo aggiungiamo che ha scritto due libri, entrambi pubblicati in Italia nel 2014: “Per l’uguaglianza” Come cambiare i nostri immaginari, e “Le mie stelle nere” da Lucy a Barack Obama, una bellissima […]

Continua a leggere

Instagram, la Polaroid contemporanea

Nel mio percepire, Instagram è una pratica filosofica, una sorta di block notes del sentire, una rivincita della filosofia Polaroid del risultato immediato a discapito della qualità tecnica. Viaggiare con uno smartphone, anche in contesti di ripresa che richiedono attrezzature professionali, vuol dire approcciarsi in modo diverso alla fotografia, vuol dire essere costretti a vedere in senso profondo, per ovviare alla scarsa tecnica di cui si dispone. Risulta quindi uno strumento da abbozzo, da schizzo, un block notes, appunto, se vuoi […]

Continua a leggere
1 2 3 4